partner

Dedalus


E' partner di

mercoledì, 20 settembre 2017

10:30
13:00

Nuove sfide, nuovi scenari e nuovi modelli per una Sanità che cambia: come creare valore[co.01]

REGISTRAZIONE VIDEO DEL CONVEGNO

La storia dei sistemi sanitari è piena di cambiamenti inerenti ai modelli organizzativi e in alcuni periodi si è verificato anche che sussistessero modelli tra loro in contraddizione.

E’ certo che tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni Duemila il sistema salute abbia implementato la sua evoluzione; la trasformazione cruciale è avvenuta nell’ambito delle seguenti cinque tematiche:

1. Macchinari ed apparecchiature di alta tecnologia

2. Farmaci innovativi

3. Apparecchi impiantabili chirurgicamente

4. Procedure e metodi

5. Organizzazione e gestione manageriale

Si parla di una rivoluzione vera e propria perché il cambiamento è avvenuto in un ristretto lasso di tempo costringendo il sistema sanitario mondiale a rimodularsi altrettanto velocemente . Ciò però non è ancora abbastanza perché ora diventa fondamentale rimodulare anche i percorsi diagnostico-terapeutici (PDTA) sui bisogni del paziente, integrando l’assistenza territoriale con quella della rete ospedaliera e inserendo nuovi parametri per la valutazione degli indicatori e dei risultati.

Per sviluppare questo approccio di Sanità centrata sul Valore occorre innanzitutto focalizzarsi sui PDTA che integrino la rete dell’assistenza territoriale (MMG, Ospedali di Comunità, ADI, ecc.) con la rete dell’assistenza ospedaliera elettiva e di emergenza; i percorsi di cura diventano così circoli virtuosi di assistenza continua tra rete ospedaliera e territorio che prende in carico il paziente in maniera continuata e continuativa.

Maya Angelou ha detto, “I’ve learned that people will forget what you said, people will forget what you did, but people will never forget how you made them feel - Ho imparato che le persone possono dimenticare ciò che hai detto, le persone possono dimenticare ciò che hai fatto, ma le persone non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire.”

La vera rivoluzione, quella che cambia l’approccio  al sistema Salute, è legata ad una sesta tematica che, alla luce di quanto detto, diventa fondamentale ed è quella che in futuro più farà la differenza in un sistema assistenziale centrato sul Valore: è la Relazione tra i pazienti, le loro famiglie e i professionisti della Salute. Anche la Relazione va strutturata dentro i percorsi di cura e come quest’ultimi va analizzata e valutata.

La parola ricorrente insieme a Medicina centrata sul Valore da ora in poi sarà quindi “Measure, measure, measure” (valutare, valutare, valutare).

giovedì, 21 settembre 2017

15:00
17:30

Mobile First! Le app e i servizi di eHealth[co.20]

La trasformazione del Servizio Sanitario in chiave digitale rappresenta una delle principali sfide per un vero e proprio “nuovo patto” fra SSN, operatori sanitari e cittadini/utenti: semplificazione, comunicazione, coinvolgimento e responsabilizzazione sono le parole chiave per un nuovo modo di interpretare le relazioni SSN/cittadini, medico/paziente, SSN/operatori sanitari.

Le App diventeranno il principale strumento/canale di comunicazione e interazione per tutto quello che attiene al mondo della tutela e prevenzione della salute e dell’assistenza socio-sanitaria entro pochi anni: non è azzardato immaginare un medico che “prescrive” una o più App a un suo paziente con finalità di monitoraggio dello stile di vita e delle abitudini alimentari, così come saranno d’uso quotidiano App finalizzate a monitorare l’assunzione di farmaci e a comunicare col paziente rispetto a prenotazioni ed esiti di esami diagnostici e visite specialistiche ambulatoriali.
Anche l’integrazione ospedale/territorio passa attraverso l’utilizzo di App o di altri servizi di comunicazione multicanale, così come la presa in carico di pazienti cronici secondo il modello “Chronic Care Model”.

In un futuro neppure troppo remoto le strutture del SSN e i vari operatori coinvolti (pubblici e privati convenzionati) “interagiranno” con gli assistiti/pazienti anche attraverso i social media, specialmente per quanto riguarda le campagne di prevenzione, l’educazione sanitaria e la promozione di stili di vita salutari.

Come governare questo nuovo ecosistema sanitario digitale? Con quali regole e con quali responsabilità?
Quale deve essere il ruolo del SSN nella veicolazione di “buona e scientificamente valida” comunicazione sanitaria, anche con l’obiettivo di contrastare la proliferazione di “cattiva” informazione?
A queste ed altre fondamentali domande verrà data una risposta in questo convegno che vede la partecipazione di tutti i principali attori del Servizio Sanitario Nazionale.

Torna alla lista dei Partner