Torna al programma

  da 18:00

Presentazione del libro VIVERE. Graphic novel di Ugo Bertotti sul tema dei trapianti e della donazione d'organi [ co.26 ]


In collaborazione con

Programma dei lavori

Coordina

Veraldi
Antonio Veraldi Direttore Marketing Strategico - FPA Biografia

Da anni lavora per costruire, consolidare e allargare reti di amministratori pubblici, di professionisti della sanità pubblica e privata, di esponenti delle professioni, di ricercatori e di manager delle imprese. L'obiettivo è promuovere e facilitare l’incontro e lo scambio di idee, competenze e esperienze tra tutti questi soggetti, autori dell'innovazione della PA e dei sistemi territoriali. 

Chiudi

Intervengono

Bertotti
Ugo Bertotti Autore e Fumettista Biografia

Ugo Bertotti (Trento, 9 febbraio 1954) è un fumettista italiano.

Si è formato a Milano collaborando per qualche anno con lo Studio Ink, dove ha appreso la tecnica del film d’animazione, dalla quale ha tratto elementi stilistici utilizzati nei primi fumetti, caratterizzati da un tratto leggero e colori evocativi.

I primi esordi sono come illustratore, per riviste e copertine di collane, tra le quali Black Mask, Mondadori. Ha iniziato a pubblicare fumetti nel 1980 su Alter Alter proseguendo poi la sua attività su riviste come Linus, Corto Maltese e L'Echos des Savannes.

Ha realizzato rivisitazioni di classici cinematografici: Casablanca, Frankenstein, Falco Maltese e Psycho.

Nel 1982 pubblica a puntate su Alter Alter l'adattamento di Vento rosso, un racconto del maestro dell'hard boiled Raymond Chandler.

Bertotti ha creato anche personaggi seriali, come il reporter d'assalto Dick Frame, per Corto Maltese; Marina, per il mercato francese; il cane parlante Jango.

Tra i racconti ospitati su Corto Maltese esce nel 1991 la Giraffa bianca, un omaggio al padre del romanzo d'avventura Emilio Salgari, ambientato in una stralunata Africa Nera.

Nel 1996 vince il concorso per la realizzazione del logo del XIII Congresso Internazionale delle Scienze Preistoriche e Protostoriche. Pubblica in quell’occasione La pazzesca storia dell'uomo (Abaco edizioni), misurandosi col fumetto a carattere divulgativo.

Per un periodo si occupa prevalentemente di grafica e illustrazione, curando in particolare l’immagine del Teatro Bonci e del Teatro Ragazzi di Cesena.

Torna al fumetto nel 2012 con Femmes du Yemen, per la rivista francese XXI, (ispirato al reportage della fotografa Agnès Montanari).

Nel 2013 riprende e approfondisce l’argomento (la silenziosa resistenza delle donne nello Yemen): scrive e disegna il graphic novel Il mondo di Aisha, edito da Coconino- Fandango.

Nel 2016 sempre con Coconino-Fandango pubblica Vivere, sul tema della donazione di organi, ispirato ad una storia realmente accaduta.

Chiudi

Ranocchiari
Silvia Ranocchiari Presidente di Officium Lazio, membro della Lega Italiana Fibrosi Cistica
Storani
Daniela Storani Area organizzazione, comunicazione e relazioni istituzionali Centro nazionale trapianti - Istituto Superiore di Sanità
Torna al programma